MurloCultura 2014 - Nr. 3

Musica ad ogni età: suonare insieme a Murlo

di Annalisa Coppolaro

Ce ne siamo resi conto un po’ tutti, e forse ci volevano i due eventi estivi appena passati per far capire a Murlo una realtà inconfutabile. La musica unisce le generazioni, e nel nostro piccolo territorio dove poche cose purtroppo sembrano entusiasmare abbattendo barriere, è proprio questa forma artistica a fungere da collante, da elemento di aggregazione che rappresenta in questo momento l’energia e la voglia creativa di Murlo. Al momento a Murlo ci sono quattro pop band che suonano attivamente non solo qui ma anche in vari locali e piazze della Toscana, oltre a diversi musicisti e cantanti della zona che fanno parte di altre formazioni, e tutto questo è un fenomeno notevole, interessante, vivace, che non solo incide nel volto culturale di Murlo ma anche nel suo tessuto sociale, rappresentando una bella occasione per persone di ogni età di stare insieme con un obiettivo: suonare. E le associazioni se ne sono accorte ed hanno deciso di promuovere questa vitale realtà. Il primo fine settimana di giugno ed il primo di luglio 2014 hanno segnato due importanti novità: l’ “esperimento” MILF, ossia Murlo In Live Fest (la cui sigla ha incuriosito e divertito molto, ma non staremo qui a spiegarla, tanto la trovate su internet...) e la conferma di Murlo in Musica, terza edizione di successo di una manifestazione che obiettivamente non era stata molto fortunata in passato, per una serie di contingenze negative.
Ora, tirando le somme di questi due eventi, il primo organizzato dalla Società Sportiva, il secondo dalla Pro Loco, ci rendiamo tutti conto che hanno davvero funzionato. Formule semplici in realtà: musica, cibo preparato sul momento, senza grande varietà ma fresco e popolare, qualcosa da bere, un modo spontaneo di stare insieme senza tanti fronzoli ma con la voglia di condividere emozioni e concerti nelle calde (ma non sempre) serate estive.
MILF si è tenuto nel campo sportivo, dove sono stati montati un palco e un enorme tendone per i tavoli al coperto. Altri tavoli sono stati sistemati un po’ ovunque, e per i tre giorni della festa sul palco si sono succeduti gruppi musicali di vario genere e provenienza, mentre nelle cucine si preparava la paella o all’aperto si arrostivano carni alla brace. Per Murlo in Musica invece si è scelta di nuovo la piazza Umberto, proprio per portare la musica nel cuore del paese, ma soprattutto per coinvolgere tutto il paese in un evento che è proprio nato tre anni fa dalle idee della Pro Loco, un po’ sulla scia di Murlo Talent. Quando nel 2009 venne per la prima volta proposto dalla Pro Loco uno spettacolo per i giovani musicisti e ballerini della zona a conclusione della Settimana della Musica, la piazza di Murlo si riempì di gente, c’era curiosità, entusiasmo, interesse, energia. I bambini e i ragazzi che si riunirono quel giorno sul palco ebbero forse per la prima volta la sensazione che il loro luogo di origine si interessasse alla forma d’arte che avevano scelto. E anche a loro, al loro modo di comunicare che spesso rimaneva nell’ambito delle scuole di musica o di danza, nelle case e nei piccoli saggi di fine anno. Dare ai ragazzi la chance di esibirsi per la prima volta su un palco davanti a un pubblico diverso e non solo costituito dai familiari e dagli amici è stato emozionante e da lì è nata la prima volta l’idea di creare qualcosa di più grande, dove potessero suonare band giovani e meno giovani, ma comunque legate al territorio. E così è nato Murlo in Musica, tre anni fa, in un contesto però più ristretto e non nella piazza, e quell’idea non venne premiata. L’edizione del 2013 fu purtroppo rimandata per un gravissimo lutto che colpì il paese, e la musica non venne fatta per rispetto. Il 2014 per la prima volta ha regalato a Vescovado un modo per rendersi conto di chi sono i musicisti di qui, cosa fanno e cosa amano. E così, per la seconda volta in un mese, la musica ha trionfato, ma la cosa più affascinante è che l’evento ha unito nella piazza del paese quattro band totalmente differenti per età ed ispirazione.
Partendo dai giovanissimi Flat Out, quattro musicisti e la nuova cantante, un mix di Casciano e di Vescovado, giovanissimi ed entusiasti “figli d'arte”, proseguendo con i ventenni Look Like Strange, sulla “scena” dal 2009 - ossia proprio dalla prima edizione di Murlo Talent - e apprezzati ben oltre i confini del paese, per giungere agli Old Skull Rock, che hanno superato i trenta e che amano il rock classico, e quindi gli Eli'co Batters, certamente molto più adulti ma non per questo meno agguerriti e vivaci con il loro Italian style, le generazioni che si sono avvicendate al microfono sono state differenti come diverse sono le loro influenze e i loro interessi musicali. Una cosa però li accomuna, il piacere di fare musica, studiarla, proporla, cantarla, provarla nei loro garage, nelle stanze, nei poderi intorno a Murlo. E certamente il momento in cui due gruppi, gli Old Skull Rock e i Look Like Strange, si sono uniti per proporre un pezzo insieme, è stata una delle parti più vivaci e vere della serata, a dimostrare che non esistono davvero barriere tra chi vuole fare musica. Un coro univoco nella piazza del paese, tanta gente a ballare e cantare con loro... Lo spirito era quello giusto.
Quando due anni fa nacque una proposta dai musicisti di Murlo per il Comune, la proposta di chiedere all’amministrazione una stanza magari sotto il castello di Murlo, dove i giovani e i meno giovani potessero trovarsi ogni tanto a provare insieme, purtroppo la richiesta non poté essere accolta. Chissà che la nuova amministrazione appena insediata non riesca ad ascoltare la voce dei musicisti murlesi, capire che questa realtà esiste e dare spazi e modi ai diversi musicisti di differente età e formazione di esprimersi davvero al meglio.




FacebookTwitterGoogle Bookmarks
Associazione Culturale di Murlo
Sede legale: Piazza Cattedrale - 53016 Murlo (SI)
P.IVA 00808660526