MurloCultura 2018 - Nr. 1

FAB LAB: Atelier creativo digitale

di di Alfonso Riva e Monica Folchi

NOVITA' DALLA SCUOLA

Un'officina di idee per i ragazzi della scuola di Murlo

Il 23 aprile nell'ambito dell'anteprima del festival Bluetrusco 2018 è stato inaugurato l'Atelier creativo digitale dell'Istituto Comprensivo "R. Fucini". L'atelier è situato nel plesso della scuola secondaria primo grado di Murlo e rappresenta un laboratorio in stile Fab Lab (Fabrication Laboratory) aperto alla comunità, dove gli alunni possono realizzare percorsi, attività e lavori in cui si incontrano artigianato, manualità, territorio, creatività e tecnologia.
Il laboratorio è frutto della collaborazione tra scuola ed enti locali (Comune, Museo etrusco, Biblioteca, Associazione culturale e Proloco di Murlo) che hanno siglato un accordo di partenariato al fine di destinare risorse umane e finanziarie a percorsi formativi tesi a promuovere una educazione interculturale, con la convinzione che solo la comunità nel suo insieme possa migliorare la formazione della persona.
Un altro obiettivo fondamentale dei partner del progetto è quello di salvaguardare e valorizzare il patrimonio ambientale, culturale, storico ed artistico di Murlo a partire dall'età scolare.
Tutto ciò è stato reso possibile dal positivo esito della candidatura, presentata dall'Istituto in data 22 aprile 2016, all'avviso pubblico n. 5403 del 16 marzo 2016 "per la realizzazione da parte delle istituzioni scolastiche ed educative statali di atelier creativi e per le competenze chiave nell'ambito del Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD)" azione # 7.
La scuola è stata quindi assegnataria di un finanziamento con il quale è stato realizzato l'allestimento dell'atelier e sono stati acquistati arredi e strumenti funzionali ad attività didattiche accattivanti e coinvolgenti.
Nonostante le lungaggini burocratiche e i numerosi adempimenti organizzativi, l'atelier è finalmente pronto!
Il setting d'aula è flessibile, polifunzionale e modulare, adatto a un lavoro per gruppi e per usi anche di tipo informale.
L'ampia superficie di circa 50 mq, dotata di ottima illuminazione, ha consentito l'allestimento di una zona artigianale con un banco officina e attrezzi per la costruzione di oggetti e una zona digitale dotata di dispositivi di fruizione individuale (21 tablet, 2 penne 3D) e collettiva (stampante 3D, plotter da taglio, armadietto ricarica tablet), funzionale alla trasformazione digitale di artefatti e dati.
Sono state previste postazioni modulari con tavoli esatondi per attività hands on individuali o di gruppo e di editing digitale. Completa il laboratorio una zona archiviazione dotata di un armadio metallico con scaffalature a vista per contenere ed esporre filati colorati, manufatti ecc. e di un carrello mobile per il trasporto di materiale didattico. L'idea centrale su cui si è basata la proposta progettuale ha preso consistenza a partire da marzo 2018 con il Modulo formativo extracurricolare "Bluetrusco" dell'avviso PON-FSE 10862 "Inclusione sociale e lotta al disagio": gli alunni di V primaria e I secondaria di primo grado hanno avuto modo di sperimentare attività artigianali come la tessitura, partendo dalle evidenze archeologiche del territorio, utilizzando le nuove tecnologie per rielaborare gli artefatti prodotti per la fruizione della comunità locale e dei visitatori del Museo etrusco. Il coinvolgimento attivo della cittadinanza trova nella partecipazione della scuola al festival Bluetrusco, un'azione concreta nella prospettiva di realizzare laboratori, percorsi, mostre ed eventi aprendo così nuovi spazi di comunicazione reali e virtuali, riconnettendo luoghi e attori della società.
L'allestimento dell'atelier offre alla scuola una modulazione dell'attività didattica in cui anche gli alunni con bisogni educativi speciali possono trovare un ambiente accogliente, stimolante ed inclusivo grazie a un'organizzazione flessibile.
L'atelier creativo digitale si configura in definitiva come uno spazio innovativo di ricerca e produzione artigianale orientata al futuro, ad uso di tutta la comunità scolastica e non, in cui gli alunni possono raccogliere e analizzare dati e storie e costruire materiali per la creazione di una memoria condivisa.

 

 FAB LAB Murlo

 Uno scorcio dell'Atelier Creativo digitale recentemente allestito nella scuola secondaria di primo grado, a Vescovado.

FacebookTwitterGoogle Bookmarks
Associazione Culturale di Murlo
Sede legale: Piazza Cattedrale - 53016 Murlo (SI)
P.IVA 00808660526