MurloCultura 2018 - Nr. 3-4

Il Leccio di Casenovole

di Luciano Scali

DAL TERRITORIO

Quanti sono gli abitanti di Murlo che non conoscono il leccio di Casenovole? Quelli della mia età e i cacciatori lo conoscono senz'altro e, come tante altre realtà presenti nel territorio il leccio di cui si parla è stato da sempre un riferimento preciso. Questo per la sua unicità poiché ubicato nei pressi di un incrocio di antiche strade: quella di cresta dal Rospatoio all'Olivello ed alla Befa, e l'altra importante traversa che da Murlo porta a Casciano. Una definizione con la quale il Catasto del 1821 definisce l'antica strada.

 

 

Il leccio di Casenovole nel 2003

Il leccio di Casenovole nel 2014
Il leccio di Casenovole come appariva in una foto del 2003 (in alto) e nel 2014 (in basso).


Purtroppo una via che non è più tale dopo il taglio del bosco effettuato in zona qualche anno fa soprattutto per essere stata snaturata dal traffico dei mezzi di smacchio, che dopo averla attraversata e ampliata ne hanno compromessa la stabilità innescando fenomeni di ruscellamento che l'hanno trasformata in un canyon impercorribile perfino a piedi.
Anche il leccio non è rimasto indenne durante questa deprecabile opera di taglio del bosco poiché, forse inavvertitamente, venne urtato da uno di questi mezzi meccanici che lo decorticò in buona parte causandone la morte. In poco tempo si è seccato e quindi rimosso di recente. Un riferimento ritenuto importante da sempre posto come segnavia di altrettanto importanti strade del Vescovado. Proprio così, un segno dell'uomo che a suo tempo veniva considerato come un riferimento sicuro dal viandante solitario in transito sopra percorsi antichi. Ma su quella che personalmente considero una brutta storia sembra che sia tornato a splendere un raggio di sole che poi, a pensarci bene è di speranza poiché l'animo gentile di una ragazza venuta da lontano si è preso cura di un pollone dello sfortunato leccio con l'intento di farlo rivivere assieme a quella che sta divenendo, con tale gesto, una bella storia.
Un messaggio quindi nel grigiore della realtà odierna che induce a sperare in un futuro migliore di quello che ai nostri occhi oggi appare.

FacebookTwitterGoogle Bookmarks
Associazione Culturale di Murlo
Sede legale: Piazza Cattedrale - 53016 Murlo (SI)
P.IVA 00808660526