MurloCultura 2021 - Nr 3-4

Storytelling e Gaming alla scuola Secondaria di primo grado di Murlo

di Monica Folchi e Alfonso Riva

NOTIZIE DALLA SCUOLA

Il Concorso Toscana Plastic Free

Il nostro Istituto da sempre è sensibile alla tematica della sostenibilità ambientale e aderisce alla rete di Scuole Green della Provincia.
La partecipazione al Concorso Toscana Plastic Free, indetto dalla Regione Toscana e dall'associazione Toscana Promozione Turistica, ha permesso di coniugare il tema della salvaguardia del pianeta con una didattica innovativa e creativa come quella del pensiero computazionale.
Le classi della scuola secondaria di primo grado di Murlo sono state guidate alla produzione di elaborati presentati alla sezione multimediale del concorso.
Le metodologie didattiche seguite spaziano dallo Storytelling al Game Based Learning, in cui la creazione attiva di giochi digitali ha rappresentato un terreno fertile per l'acquisizione o l'arricchimento di competenze mediante azioni sfidanti e motivanti.
La classe terza si è aggiudicata un attestato di merito per il lavoro svolto, dal titolo "Escape Book Murlo Toscana Plastic Free".
Gli alunni hanno ipotizzato un futuro apocalittico in cui montagne di rifiuti hanno invaso il paese di Murlo. Il protagonista della storia, non a caso di nome Salvatore, vuole rimediare agli errori commessi da lui e dai suoi contemporanei; ci riuscirà rispolverando una vecchia macchina del tempo, celata nei sotterranei della Rocca di Crevole, in grado di riportare il territorio alla situazione precedente. Per metterla in azione dovrà trovare le lettere che compongono la password segreta, visitando virtualmente i luoghi più significativi del territorio e risolvendo enigmi legati a una corretta raccolta differenziata dei rifiuti.

 

 La copertina dell’Escape Book Murlo Toscana Plastic Free realizzato dalla classe terza
La copertina dell'Escape Book Murlo Toscana Plastic Free realizzato dalla classe terza

 

Il lavoro si presenta come un libro-game, realizzato con l'applicazione Epubeditor, con una dimensione narrativa che propone varie possibilità di sviluppo in base alle scelte del lettore; questi viene coinvolto in un avvincente gioco da cui uscire, secondo le regole dell'escape room.
Gli alunni della seconda classe invece si sono classificati terzi con un elaborato dal titolo "Save the Planet Toscana Plastic Free". Il lavoro consiste in un vero e proprio videogame, costruito dai ragazzi utilizzando il linguaggio della programmazione visuale a blocchi dell'applicazione on line Scratch 3.0, ed è fruibile attraverso un pc.
Uno scienziato del 2040 deve tornare nel passato per diminuire l'impronta ecologica ormai alle stelle a causa della noncuranza dei suoi predecessori. Il giocatore, muovendosi in quattro scenari significativi (la costa, il bosco, la scuola e il supermercato), fa parlare i vari personaggi (sprite) e ne segue le istruzioni.
Giovedì 2 dicembre la classe ha partecipato all'evento di premiazione in diretta streaming organizzato dal Consiglio regionale della Toscana, durante il quale ha mostrato un video di presentazione del gioco.

 

La schermata di apertura del videogioco Save The Planet Toscana Plastic Free
realizzato dalla classe seconda.

 

 

 Buon divertimento a chi si vuole mettere alla prova!

 

I lavori delle due classi e il gioco sono pubblicati sul

blog di scuola


FacebookTwitterGoogle Bookmarks
Associazione Culturale di Murlo
Sede legale: Piazza Cattedrale - 53016 Murlo (SI)
P.IVA 00808660526