MURLOCULTURA n. 5/2009

L'ANGOLO DELLA POESIA

Associazione Culturale di Murlo
Torna all'indice





Sentimenti nascosti

Non ho paura di te
sono frastornata dai miei sentimenti
che si nascondono
come gli alberi nella nebbia d’autunno.
La bocca livida come questo cielo,
non ha pi parole di conforto
sento il richiamo delle colline,
dei boschi, del vento
che vi passa attraverso, sono parte di loro.
Vorrei non aver a che fare con chi sproloquia
e come un attore, che si cala nella parte
apro la finestra sul mondo
e sono, quello che gli altri, vogliono che io sia.
Cos annullo la mia anima,
la mia vita diviene comune,
un esistenza come tante.
E’ forse questo, il mio viaggio adesso,
chiss quanti tragitti ci saranno da fare
prima di raggiungere la perfezione,
ma l’anima impaziente
come il bacio degli amanti al primo incontro.

Antonella Guidi

 

Da una tredicenne per il nonno  scomparso:

Poi

Dopo di te c' un albero,
dopo di te c' un fiore,
dopo di te tutto ha perso colore
e per me stato un grande dolore.
Dopo di te tutto non pi tutto,
amore non pi amore,
dopo di te ha perso i petali un fiore.
Poi, qualcosa cambiato:
poi il vento ha smesso di soffiare,
poi l'acqua dei ruscelli ha smesso di scrosciare,
poi il rosso diventato nero,
impenetrabile, buio invalicabile.
Dopo di te una lacrima ha bagnato il mio vestito,
una stella ha smesso di brillare,
dopo di te il mondo intero ha smesso di sognare.
Poi ho ricordato le tue parole:
"Passo dopo passo si invecchia,
ma non scoraggiarti,
c' ancora una luce davanti a te.”
Ora capisco che tutto ha un senso
e camminando sui prati sterminati,
guardando un triste tramonto,
posso dirti solo: "
Addio".

                                               Camilla Grimaldi


Torna su